Soluzioni per una costante riduzione dei consumi energetici

 

green

Elementi operativi di rilievo

Mix adotta un Sistema di Gestione Aziendale certificato ISO 14001 acquistando così maggiore credibilità nell’impegno ambientale poiché viene considerata parte integrante della politica ambientale del territorio. La nostra Azienda considera l’adesione alla Certificazione ambientale l’elemento di scelta dei propri fornitori al pari della qualità e del prezzo della fornitura, creando un circuito di aziende in grado di fornire garanzie di eco-compatibilità e affidabilità. Tutto questo serve a dimostrare il nostro impegno, in materia ambientale, alla comunità, e quindi anche per tutto ciò che riguarda gli aspetti indiretti come i nostri prodotti.

Risultati ad oggi

La valutazione del risparmio energetico avviene da una diagnosi energetica che evidenzia i consumi dell’impianto e individua le possibilità di conseguire interventi di aumento di efficienza energetica. Qui di seguito si elencano gli accorgimenti:

Le parti di rotolamento sono assemblate con cuscinetti a strisciamento in tecnopolimero additivato. A differenza dei cuscinetti a sfere, i polimeri “high-tech” rinforzati con fibre e additivati con lubrificanti solidi, possono funzionare a “secco” mantenendo nel tempo le proprietà meccaniche con bassi coefficienti di attrito e lunga durata. Quindi non è necessaria la lubrificazione con olii o grassi.

Il movimento del portale è azionato da una coppia di riduttori compatti ad albero cavo direttamente calettati alle ruote di grande diametro, con motore comandato attraverso l’utilizzo di un inverter al fine di ridurre i normali consumi. Con i variatori di velocità è possibile adeguare al meglio l’alimentazione del motore adattando la legge V/f in funzione del carico. I benefici ed i vantaggi che si possono ottenere complessivamente possono essere così riassunti:

  • Risparmio di energia considerevole, in funzione delle condizioni di carico
  • Risparmio sulla potenza installata e in tutte le apparecchiature che stanno a monte del variatore di velocità come i contattori e il trasformatore.
  • Risparmio sugli oneri di gestione e manutenzione
  • Riduzione della corrente di spunto
  • Rifasamento del carico ad un valore di cosφ elevato.

L’utilizzo degli inverter nell’applicazione consente un ulteriori vantaggio oltre al risparmio energetico: riguarda la manutenzione e l’usura dei componenti. Grazie al regolatore di velocità i costi di manutenzione vengono ridotti perché il motore, non avviandosi direttamente da rete, non subisce più gli stress dovuti alle correnti di spunto, a tutto vantaggio di cuscinetti, del rotore a gabbia di scoiattolo e agli avvolgimenti.

I motori di rotazione delle spazzole sono senza ventole, con cuscinetti migliori e rotori bilanciati dinamicamente.

Il movimento di salita/discesa della Spazzola Orizzontale e dell’Asciugatura Orizzontale è asservito per mezzo di un motoriduttore speciale, costruito per avere una elevata capacità di spunto con una potenza installata relativamente bassa. Anche in questo caso il motore del sollevamento/discesa è comandato attraverso l’utilizzo di un inverter al fine di ridurre i normali consumi, con gli stessi vantaggi sopra descritti.

Gli indicatori luminosi di tipo “dinamico” installati a bordo macchina, sono assemblati con lampade a LED, le quali consumano l’80 % in meno di una lampada ad incandescenza.

Massima attenzione inoltre è posta nella capacità di rispondere adeguatamente alle diverse esigenze dei Clienti. La logica secondo cui e stato sviluppato il Software per il funzionamento dell’impianto, permette una gestione efficiente e flessibile dei programmi di lavaggio al fine di migliorarne l’efficienza.

Altro aspetto su cui Mix si è concentrata è il legame che esiste tra risparmio idrico e risparmio energetico: in altre parole, riducendo il consumo di acqua si influisce sensibilmente anche nella riduzione del consumo di energia. Implementando le caratteristiche tecniche della centralina con valvole sezionatrici a collettore e regolatori di flusso, è possibile ottimizzare la quantità di acqua necessaria per ogni fase di lavaggio, consentendo anche l’incentivazione al riuso delle acque reflue o comunque già usate nel ciclo produttivo, ove possibile dal punto di vista tecnico.

Le pompe dosatrici dei prodotti chimici utilizzati nelle varie fasi di lavaggio, consentono una microdosaggio di quest’ultimi.

Le carenature anteriori e posteriori dei nostri impianti sono in ABS, che rappresenta una delle più pregiate mescolanze tra una resina e un elastomero e deve il suo successo alle ottime proprietà tecniche che lo caratterizzano. È infatti un materiale rigido e tenace anche a basse temperature, molto duro, resistente alle scalfitture, con elevata resistenza all’urto tali da permettere una certa riduzione dello spessore.

Il materiale è facilmente riciclabile.